Pagine

giovedì 3 ottobre 2013

Le vere origini di Halloween

Oggi volevo pubblicizzarvi un'iniziativa molto carina organizzata dalle associazioni culturali "Artès" e "il Cerchio delle Serpi", il sito "La voce della Dea" e la rivista on-line "Pimalaya".
Questo progetto vuole sfatare i falsi miti legati alla festa di Halloween per riportare alla luce le antiche origini giocose e festose.



Ecco qui il loro progetto: 
Questo sito nasce dalla necessità di fare luce sulle tante, troppe dicerìe che negli ultimi anni hanno cominciato a girare sul conto della festa di Halloween.

Dicerìe inventate appositamente per gettare scredito su una festa che di malefico non ha proprio nulla; una festa divertente e scherzosa che nasce nella notte dei tempi proprio qui in Europa, quando avevamo forse meno progresso, ma molto più buon senso.

Sempre più spesso sentiamo i racconti di mamme indignate perché il prete o la maestra di turno hanno terrorizzato i loro bambini con assurde falsità. Oppure di gruppi pseudo-cristiani che vanno in giro importunando chi si traveste dicendogli che Halloween è una festa satanica!
Nulla di più falso.

Vogliamo che questo sito sia un punto di riferimento per chi ha una testa con cui ragionare e non si fa prendere in giro dal bigottismo terroristico dilagante, sempre fermo restante che l'intento non è quello di allontanare nessuno dalle proprie credenze religiose, o di convincere qualcuno a festeggiare Halloween se non vuole farlo.
Oltre ad approfondimenti e domande botta e risposta offre anche la possibilità di scaricare eBook gratuiti sull'argomento e offre svariati suggerimenti su libri in formato cartaceo.
Ecco qui il link per approfondire e visitare il blog sopracitato: http://levereoriginidihalloween.blogspot.it


Halloween sta arrivando!!
Buona preparazione e buon divertimento a tutti!!




2 commenti:

  1. Oh, finalmente qualcuno che è disposto a parlare seriamente delle VERE origini di questa festa. Io sono cattolica praticante e anche appassionata delle tradizioni religiose e culturali dei popoli antichi. Mi dà altrettanto fastidio l'uso commerciale di questa festa e di molte altre, perché fa perdere il vero senso della tradizione.
    Pollice in su per chi si dedica a sfatare pregiudizi e a fare della VERA informazione!

    RispondiElimina
  2. Davvero... in giro c'è ancora troppa superstizione e troppa chiusura mentale!

    RispondiElimina